Consulado Geral da Itália quer saber se há interesse pela “Mia Cara Curitiba 2018”

0
572

Até o dia 15 de setembro o Consulado Geral da Itália em Curitiba está aguardando manifestações de interesse, principalmente de patrocínio possível, para o evento “Mia Cara Curitiba” do próximo ano. Em anos anteriores, o evento era realizado em períodos próximos à data comemorativa da Republica Italiana (2 de junho). As manifestações solicitadas se referem tanto a agentes artísticos, de financiamento e administradores.

Vai depender, portanto, dessas manifestações a serem encaminhadas à secretaria do Consulado, a realização ou não de “Mia Cara Curitiba 2018”. O evento foi iniciado em 2011, sob a iniciativa do então cônsul Salvatore di Venezia, com a criticada participação de recursos do município de Curitiba. Na sequência, o evento aproveitava também recursos oriundos da renúncia fiscal do governo brasileiro, através das chamadas leis de incentivo à cultura.

Durante a assembleia do Intercomites Brasil e do Comites – “Comitato degli Italiani all’Estero” do Paraná e Santa Catarina, realizada no sábado dia 19/08, em Curitiba, o cônsul Raffaele Festa pediu a todos os conselheiros da entidade que divulgassem ao máximo este pedido de manifestação, segundo ele “a forma mais transparente” encontrada para saber se o evento (ano passado não foi realizado por falta de captação de recursos) poderá acontecer.

Um comunicado neste sentido, redigido em italiano, está disponível também no site do consulado na internet. Ali se fala de levar o evento também para Florianópolis, em data posterior à de Curitiba, sempre incluindo a comemoração alusiva ao aniversário da República Italiana, com a participação da Embaixada da Itália, do Instituto Italiano de Cultura de São Paulo, além de setores públicos brasileiros.

O Consulado Geral da Itália, entretanto, informa já de início, que não assumirá nenhum ônus financeiro, mas apenas o patrocínio do evento que depende, ainda, de projeto a ser aprovado pelo Ministério da Cultura do Governo brasileiro. O comunicado do Consulado. em língua italiana, está lavrado nos seguintes termos:

“MIA CARA CURITIBA / EDIZIONE 2018 /AVVISO A MANIFESTARE INTERESSE / OGGETTO

Il presente avviso riguarda la rassegna culturale “Mia cara Curitiba”, da tenersi nel Comune di Curitiba, nella settimana 19-27 maggio 2018. Alcune manifestazioni inserite nel programma “Mia cara Curitiba” potranno essere circuitate anche per la festa nazionale del 2 giugno 2018 a Curitiba e nella città di Florianopolis nella settimana successiva a quella di Curitiba. L’Ambasciata d’Italia a Brasilia e l’Istituto Italiano di Cultura di San Paolo potranno del pari circuitare nella rassegna eventi culturali già inseriti nella propria programmazione. Il Consolato Generale d’Italia assume solo il patrocinio della rassegna, senza oneri a carico del proprio bilancio. Anche gli enti pubblici brasiliani partner della Rassegna assicurano il patrocinio e le facilitazioni logistiche, senza oneri a proprio carico.

PROCEDURA – Il presente avviso viene pubblicato sul sito del Consolato Generale il 14 agosto 2017 ed inviato al COMITES, ai deputati italiani eletti in Brasile e alla rete consolare onoraria di questa Circoscrizione. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro il 15.09.17 alle ore 12.00 all’indirizzo segreteria.curitiba@esteri.it, specificando nell’oggetto “Mia Cara Curitiba” e la categoria di destinatari, di cui al seguente punto C). Tutte le successive comunicazioni saranno curate direttamente dall’Ente organizzatore di cui al punto C1), individuato entro il 30.09.17, secondo le istruzioni di questo Consolato Generale.

DESTINATARI – Enti organizzatori: persone giuridiche o studi professionali in grado di assicurare gli adempimenti civilistici, fiscali ed amministrativi previsti dalla “Lei Rouanet” di incentivo alla cultura mediante credito d’imposta (Lei nº 8.313, de 23 de dezembro de 1991). L’ente organizzatore è civilmente responsabile, nei confronti del Ministero brasiliano della Cultura , degli sponsors e degli artisti, della logistica e della contabilità della rassegna, inclusi gli adempimenti civilistici e fiscali e i relativi rendiconti.

Artisti e compagnie d’arte per i seguenti settori: Musica jazz; Musica classica e operistica; Musica e danza tradizionale e folcloristica; Cinema; Arti figurative; Arti sceniche e drammaturgia; Design e prodotti enogastronomici IGP/DOC.

Sponsors: possono presentarsi tutte le persone fisiche e giuridiche, con un CPF/CNPJ brasiliano, che hanno conseguito un reddito netto (“lucro real”) nell’anno d’imposta 2017, che accettino di sottoporsi alla procedura della Lei Rouanet, secondo gli adempimenti che saranno indicati dall’Ente organizzatore. Le sponsorizzazioni sono ammesse da parte di persone fisiche e persone giuridiche brasiliane, possibilmente, ma non necessariamente, con capitali e/o amministratori italiani o di origine italiana, che non abbiano riportato condanne penali in Italia o in Brasile. Le sponsorizzazioni saranno versate sul conto indicato dall’Ente organizzatore, nell’ambito della procedura prevista dalla Lei Rouanet.

FINALIZZAZIONE – L’effettiva realizzazione della rassegna è subordinata all’approvazione del progetto da parte del Ministero della Cultura, comunicata all’Ente organizzatore. L’Ente organizzatore comunicherà agli sponsors e gli artisti la loro ammissione al progetto ed ogni adempimento civilistico e fiscale a loro carico”.